It was the light

Ciao ragazzi!

Iniziato bene questa settimana?? Spero per voi di sì.. io oggi ho ritirato una fiammante Nikon FM2 e quindi non posso lamentarmi 🙂
La “vecchia” FM ho dovuto venderla a quel mio amico rompiballe di Marco (andate a rompergli le scatole sulla sua pagina flickr!!!), ma non potevo lasciare il mio amato 50 1.2 col culetto scoperto.. quindi ho pensato bene di fare un piccolo upgrade!

Detto questo veniamo a noi.. cosa voglio farvi vedere??

Questa foto:

It was the light

E’ una foto che riassume un pò il mio stile e la mia filosofia in questo periodo.. Le modelle son difficili da gestire tanto quanto facili da fotografare.. richiedono tempo e preparazione preliminare del set.. Purtroppo non ho nè il tempo nè la voglia in questo periodo.. quindi mi concentro sulle persone normali..
Sebbene questo possa sembrarvi banale in realtà non lo è.. L’obiettivo di questi scatti è riuscire a far posare in modo naturale gente che non lo ha mai fatto.. Per fare questo è fondamentale il rapporto che si instaura tra soggetto e fotografo sul set.. ecco, questo è quello in cui mi sto esercitando!
Altro punto cruciale, ma questo vale sempre, è la LUCE! Schemi di luce semplici, ma efficaci sono quello che sto cercando ora.. Basta effetti pirotecnici alla strobist! Ok, belli.. ma dopo un pò secondo me stufano.. se poi ci mettiamo PP troppo spinte voilà, la frittata è fatta!
In questo scatto è stato sufficiente un pannellino bianco e la modella in controluce.. risultato tridimensionale e luce gradevole sul viso senza ombre nette.. meglio di così?? 😉

Un pensiero su “It was the light

I commenti sono chiusi.