La leggenda della focale giusta e del corredo ideale

Troppo spesso leggo sui forum di gente che chiede consigli circa l’acquisto di nuovi obiettivi per infoltire il corredo. E il più delle volte sento frasi del tipo

“Ah sì con un 14-24 sono coperto nei paesaggi, con un 24-70 ci faccio un pò di tutto e con un 70-200 sono coperto nei ritratti”

E mi viene da sorridere (per non piangere), perchè tra me e me penso.. uhm, se avessi 14-24/24-70/70-200 sarei semplicemente coperto da 14 a 200mm.. non vedo il motivo di associare ogni focale a un genere..

Ma a monte di tutto non vedo il motivo di chiedere ad altri un consiglio su una cosa che è prettamente legata al proprio stile e al proprio modo di fotografare!

Dove sta scritto che con un grandangolo non si possono fare ritratti? E dove che serve un grandangolo per i paesaggi?

Si torna sempre al solito punto, se tutti seguissimo alla lettera le indicazioni dei manuali, probabilmente scatteremmo tutti allo stesso foto e ogni foto sarebbe tremendamente uguale a qualsiasi altra.. pensate che brutto!

Prima di chiedervi che obiettivo vi serva, chiedetevi in cosa vi sentite limitati in base al vostro stile.. e solo dopo averci pensato bene potrete dire mi serve un grandangolo più spinto o un tele più lungo.. lasciamo perdere la voce tentatrice del consumismo che ci vorrebbe far acquistare un intero parco ottiche!

Io personalmente non amo gli zoom, anzi li detesto.. son pesanti, ingombranti e costosi.. e non fanno usare il cervello e le gambe!

Il mio corredo ideale, che sento sempre di consigliare, è:

  1. 24mm
  2. 50mm
  3. 105mm

E non mi sogno nemmeno di dire “col 24 ci faccio street, il 50 è un tuttofare e il 105 per i ritratti..”… Nooooo! Niente di più sbagliato..! Quello che dico quando esco a fotografare è: “Con cosa scatto oggi? Da che prospettiva voglio vedere il mondo? Voglio esagerare le prospettive con un grandangolo, voglio una visione normale o voglio avere un angolo più chiuso che isoli gli elementi e comprima i piani..?” Insomma.. scelta una focale la vera sfida è riuscire a uscire solo con quella e riuscire a farci tutto.. è una cosa che trovo davvero stimolante e istruttiva.. molto più stimolante di star lì a cambiare ottica ad ogni secondo! 🙂

I nostri cari avi pellicolari non avevano a disposizione un catalogo obiettivi vasto come il nostro e usavano una semplice regola..

“3 obiettivi ognuno di focale doppia rispetto al precedente”

Quindi in corredo si aveva ad esempio 24-50-105 oppure 35-85-135/180. Semplice no?

Vi consiglio vivamente di provare a rivedere in quest’ottica il vostro modo di fotografare e vedrete come migliorerà il vostro occhio fotografico! 😉

Vi lascio con un esempio pratico.. molti son portati a pensare che un 85 sia una focale da ritratto, qua sotto una mia vecchia foto street dove proprio grazie all’85 sono riuscito a isolare questa scena in mezzo a un mare di persone in centro a Milano!

Reflection

14 pensieri su “La leggenda della focale giusta e del corredo ideale

  1. finalmente qualcuno che parla di stile soggettivo. Scommetto che ti limiti molto anche con la post produzione.

    • Sulla PP dipende dallo scatto… piuttosto che dire tanta o poca, diciamo che non cerco di rendere belle foto brutte provando PP stravaganti.. la fase di scatto la concepisco già in funzione della PP che ho in mente.. 😉

  2. Bhe, è fuor di dubbio che sostanzialmente puoi usare quasi qualsiasi lente per fare foto. Certo, anche un 85mm per fare un po di street, perchè no? Ma è innegabile che ci sono focali che si prestano meglio all’uso. Un 85mm ci sta ancora dentro, con un 180 magari saresti stato un po più scomodo 😀

    Io ammetto di aver trovato strettino pure il 50 1.4G per i vicoletti in Egitto. Alcune foto sarebbero state premiate con un angolo di visione un po più ampio.

    A fine mese sarà a Parigi e sto ponderando la scelta tra un 24mm e un 35mm.

    • Sergio, certamente se devo fare un ritratto stretto a una modella, senza volermi far prendere a borsettate, opterò per un medio tele e non un grandangolo.. qui è questione di usare la testa, prima ancora dello stile personale 🙂

      E’ certamente vero che la stessa foto fatta con l’85, con il 180 avrei avuto problemi a farla.. ma è anche vero che se avessi avuto il 180, avrei fatto altre foto e non quella..

      I vicoli egiziani con il 50 sono stretti ed è normale che lo siano.. ma perchè tu pretendi di usare il 50 come un grandangolo.. cosa che non è.. diverso è dire mi sforzo di fotografare i vicoli col 50 e vedere cosa tiro fuori.. magari tralasci le visioni d’insieme e ti concentri sui dettagli..

      Comunque in viaggio difficilmente si parte con un solo obiettivo.. in borsa al posto tuo avrei avuto sicuramente il mio corredo 24-50-105 e se proprio non avessi voluto rinunciare alla prospettiva del 24, semplicemente l’avrei montato 🙂

  3. ok ora mi sento il capo dei “pirla” :(((((
    ora il problema (per me) che il tuo ragionamente non fa una piega….
    io ho degli zoom e sono coperto fino a 200 :((((
    il mio problema è che un paio di ottiche fisse ce le ho (Nikon) il 35 f/2d e il nuovo 50 f/1.4d ….
    ora mi verrebbe da vendere tutto e andare a zappare…
    il problema per me è che se dovessi comprare delle ottiche AIS poi se dovessi usare il flash tipo sb900 con queste ottiche… come funzionerebbe poi il tutto e immagino che l’AF non sia piu automatica ma tutta manuale giusto ?

    • Con le ottiche AIS dipende dal corpo che hai.. se è di alta gamma (non sotto la D300) non dovresti avere problemi.. la messa a fuoco è ovviamente manuale..

      se vuoi un consiglio, lascia perdere di vendere tutto.. concentrati sui due fissi che hai 😉

      • il corpo macchina è alto , quindi la compatibilita ci potrebbe essere , ora io sono messo in questa situazione 14-24 , 24-70 , 70-200 .
        Lo zoom che non uso in assoluto è il 70-200 quindi ipoteticamente potrei pensare di venderlo , gli altri due dovrei vedere pero’ quando uno va in giro portarsi dietro tutti sti pesi fa un gran male alle spalle…
        ora la domanda è se dovessi acquistare un grandangolo , quale potrei prendere… dovrei valutare qual’e’ il miglior rapporto qualita prezzo o meglio… qual’e’ l’ottica grandangolare che costa di meno e che sia sotto il 35mm ? intendo dire che comunque le foto le si fanno lo stesso,oppure bisognerebbe giustificare perche un’ottica valga molto di piu di un altra , conoscete negozi che trattano l’usato e che hanno un sito internet a parte newoldcamera ?
        sono passato dal vecchio 50 1.8 al fratello maggiore 1.4g e grande ottica… ma come AF mi è scesa la catena , stavo ripensando di ritornare sui miei passi… ACCETTO volentieri CONSIGLI.
        Grazie in anticipo

  4. Buon articolo è ben fatto !! Purtroppo molti avvicinandosi alla fotografia si trovano in un mare di possibilità, a livello di obbiettivi ,e in un mare di generi fotografici . Molti presi dalla foga di imparare non vedono l’ora di acquistare la loro prima lente senza neanche aver capito cosa le piace fotografare e, in percentuale, quante volte usa quella focale. Io non amo molto le ottiche fisse, forse perchè sarò un poltrone, ma credo, per i principianti che vogliono veramente imparare fotografare, la prima lente dovrebbe essere un 50mm F1.8 o anche meno luminosa.

  5. Pingback: Benvenuto Nikon 135mm f2 DC! | Gianmaria Veronese Ph*

I commenti sono chiusi.