Come andare in explore su Flickr

Il titolo è abbastanza pretenzioso.. andare in explore non è così semplice e non basterà seguire passo passo i miei consigli.. ci vuole un pò di fortuna e di impegno.. ma prima di vedere come fare, fatemi spendere due parole su cosa sia l’Explore di Flickr..

Ogni giorno su Flickr vengono caricate decine di migliaia di immagini.. un bel traffico insomma.. quindi il Sig. Flickr ha pensato bene, per aiutare la fruizione del sito, di inventarsi un algoritmo che, ogni giorno, ne scegliesse 500 (circa lo 0.005% di quelle caricate!) e le proponesse ai visitatori.. un servizio insomma, non pensato solo per i fotografi, ma soprattutto per i visitatori.. per fare una panoramica delle foto più interessanti della giornata..

[Explored] Love for work

L’interesse è quindi il concetto che sta dietro a Explore.. non conta quanto una foto sia bella, conta solo se, per l’algoritmo che seleziona le foto, sia interessante.. Ma cosa significa interessante? Interessante significa che la foto genera un certo traffico e lo fa in maniera chiaramente non forzata.. mi spiego meglio.. se voi caricate una foto, la pubblicate in mille gruppi, la linkate sui forum, etc etc è normale che farà molte più visite di una foto che “rimane” solo all’interno di flickr.. insomma, state forzando le visite e per Explore non è cosa buona.. Abbiamo capito quindi che il nostro obiettivo è generare interesse attorno alle nostre foto.. vorremmo che venissero commentate, favorite e visitate, ma cercando di forzare la cosa il meno possibile.. ma come è possibile fare ciò?

Non è semplice.. non voglio illudervi che lo sia, ma se sono qua a scrivere è perché non è impossibile..

Per prima cosa non dimentichiamoci che Flickr, a differenza di altri siti, ha una componente fortemente sociale.. un pò come Facebook.. non è un semplice portfolio, quanto più un diario in cui ognuno di noi può mettere le proprie foto, anche non con finalità artistiche, ma solo per raccontare qualcosa della propria giornata.. questa cosa piace molto agli utenti di flickr.. “spiare” la vita degli altri per cercare di prendere spunto.. e quindi una prima strategia è quella di ingolosire i vostri contatti e venire a vedere di tanto in tanto cosa combinate..

[Explored] Here you go, my stuff!

Secondo.. dobbiamo fare in modo che le foto generino “traffico” (in gergo).. ma come posso fare se sono all’inizio e non ho contatti.. beh, come ho detto prima, dobbiamo forzare la mano il meno possibile, ma un minimo va fatto, altrimenti nessuno si sognerebbe di venire a vederci le foto.. quindi quello che consiglio è, quando carichiamo una foto, di:

  • Metterla nei gruppi, ma non superare i 5/6;
  • Evitare assolutamente gruppi di scambio commenti/favoriti (flickr si accorge che i commenti sono forzati dal regolamento del gruppo vedendo i banner inseriti);
  • Sforzarci di usare le tag, massimo 5/6;
  • Linkare le immagini sui forum direttamente da flickr;
  • Linkare le immagini sul sito direttamente da flickr;

Terzo.. se pubblichiamo una foto ogni morte di papa difficilmente qualcuno si ricorderà di noi e verrà a vederla (a meno che non siate gente come Marc Adamus o simili).. quindi è buona cosa riuscire a mantenere una buona media di upload.. il massimo sarebbe farne una al giorno, ma mi rendo conto che per molti la cosa non sia fattibile.. in questo caso il consiglio è quello di tenere da parte le foto che vogliamo caricare e caricarle una al giorno e non tutte insieme.. non importa se siano vecchie, che conta è quando le pubblicate in flickr..

Quarto.. meglio pubblicare le foto verso mezzogiorno.. non so spiegare bene il motivo (credo che l’algoritmo di explore abbia un’ora ben precisa per stabilire quali siano le foto di giornata e quali no), ma da un pò di prove che ho fatto è emerso che quelle pubblicate prima o dopo hanno fatto più fatica o non ce l’hanno fatta..

Prima di scrivere questo articolo, ho provato io stesso questa procedura per un mesetto.. in particolare:

  • Una foto al giorno (o quasi);
  • Foto anche personali (as esempio la foto della mia Leica firmata da Berengo Gardin);
  • Gruppi e tag come scritto sopra;
  • Pubblicare la foto sempre a mezzogiorno;

Il risultato è questo.. dal 11 al 26 Giugno sono entrato in Explore (anche in posizioni piuttosto alte, tipo 11°) per ben 13 volte (con un totale di circa 30’000 visite!).. e continuerò a seguire la procedura fino a quando funzionerà! 🙂

Capite bene ora che per un fotografo, poter entrare in explore significa avere tantissima visibilità.. specialmente se con la fotografia ci lavorate (in quel caso nella descrizione delle immagini mettete i link al vostro sito etc).. è quindi il caso, se usate flickr, di cercare di entrarci per far aumentare le visite al vostro profilo nella speranza di qualche contatto di lavoro..

A questo punto vi starete chiedendo “come faccio a sapere se sono in explore?”.. semplice.. se andate su questo sito potrete immettere il vostro nome e vedere se qualche foto è già stata su explore a vostra insaputa 😉

6 pensieri su “Come andare in explore su Flickr

  1. Grazie della guida! Ci ho provato in mille modi ma ancora non riesco a finire su Explore! Ho trovato tante guide e su per giù non sono tante diverse da quella che hai fatto tu, la tua è più dettagliata e offre consigli più intelligenti (quello, ad esempio, di cercare di “ingolosire” i contatti!) e poi non so perché molti consigliano di mettere le foto tra le 17 e le 19 o giù di lì…boh! Proverò a seguire la tua ma probabilmente non sono su Explore perché non sono ancora riuscito a cogliere un “attimo giusto” che piace alle persone! Comunque grazie mille ancora per il consiglio sulla Ricoh, fantastica, la porto sempre con me! 😉 ah, tra parentesi, ti seguo sempre!

  2. Un grande! 😀
    Proverò a seguire il tuo consiglio… vediamo se riesco anche io!
    Ovviamente, dovesse capitare, ti avverto subito! Così sarà un’altra conferma che il “metodo Giamma” funziona! 😉

  3. Boh.ho i miei dubbi.
    dopo circa 1 anno ho visto pubblicata su explore solo 1 foto su 60 e passa inserite.
    si vedono su explore foto inguardabili….e altre meritevoli in fondo a discapito di altre che occupano le prime posizioni,x me sono selezionate solo a caso.
    ergo Flickr= grossa sola
    forse , e dico forse, 500 px è migliore

  4. Intanto grazie dei consigli che hai dato, proverò quello dell’inserimento a mezzogiorno.
    Sono su Flickr da poco più di un anno e non ho mai avuto una foto in Explore. Ad un certo punto “mi sono arreso all’algoritmo” ed ho iniziato ad aumentare il numero dei gruppi nei quali inserivo la foto (ci vuole un pò più di impegno). I risultati non si sono fatti attendere e dopo poco tempo ho iniziato ad avere foto con 5-10-20-30.000 visualizzazioni e svariate centinaia di preferiti. Ne ho dedotto che comunque, le foto, per essere apprezzate debbano essere belle, interessanti o intriganti. Nello stesso Explore la differenza si vede nei numeri .Quelle davvero belle o interessanti raggiungono centinaia di migliaia di visualizzazioni, quelle meno apprezzate, anche se “scelte”, non vanno oltre qualche migliaio. Grazie per l’ospitalità Angelo

  5. Vorrei condividere la mia esperienza con chi interessato. Sono andata su Explore 25 volte, e sempre con foto che non ho “spinto” più di tanto… anzi, nel mio portfolio ci sono foto che ritengo più belle! Tranne che in alcuni casi, come quella della mia foto col piazzamento più alto (#12)… una foto che mi emozionò tantissimo al momento dello scatto, e per molto tempo ho creduto che fosse stata proprio la componente emozionale a funzionare… Comunque scorrendo tra le mie foto “explorate” ho notato che sono tutte molto colorate, nella maggior parte c’è un senso di ampiezza, di spazio aperto, che sono poco “composte” e piuttosto immediate ( a me per esempio piacciono molto le nature morte classiche, ma quelle che ho piazzato in explore sono quelle dall’aspetto più fresco) . Questo per dirvi che forse all’algoritmo piacciono contenuti particolari, che saltano all’occhio e comunicano belle sensazioni. Un mio amico ce l’ha un po’ con me perché io vado su Explore e lui no… Lui è bravo e meglio equipaggiato di me ( ho una semplice Nikon D30100 con un obiettivo solo, 18-55) ma forse le sue foto sono introspettive e di nicchia, per l’algoritmo. Tutto questo per dirvi che provando a fare foto belle, fresche, positive, innanzi tutto ci si diverte e si provano belle sensazioni 😀 Che poi Explore è una bella soddisfazione, piace a tutti i flickrer andarci, è inutile negarlo! ma non è la cosa più importante 🙂

I commenti sono chiusi.