Milano, Piazza del Duomo

Piazza del Duomo. Uno dei posti più visitati di Milano. E’ davvero molto difficile trovare dei punti di vista nuovi in questo luogo. Ogni volta però non riesco a trattenermi dallo scattare, è come avere un’attrazione che non riesco a vincere. Ebbene, ecco lo scatto di ieri.

Milano, Piazza del Duomo

Per la cronaca, ero lì per visitare la mostra Genesi di Salgado a Palazzo della Ragione (Piazza dei Mercanti). Ve la consiglio nella maniera più assoluta!

Scatti rubati sui mezzi pubblici

Ho scoperto da poco quanto sia divertente mettersi a rubare scatti alla gente comune sui mezzi pubblici.. è incredibile vedere la quantità di situazioni che passano inosservate, ma che fissate in un’immagine diventano interessanti.. oltre a questo, è anche un buon metodo per passare il tempo.. stimola il cervello a pensare e l’occhio a cogliere scenette interessanti.. 🙂

Milano, Castello SforzescoHoly subway

Street e Reflex? No, grazie.

Sto sputando nel piatto in cui ho mangiato.. Ovvero fare street con la reflex.. L’ho fatto per molto tempo, ma da un pò mi son reso conto, col famoso senno di poi, quanto fossi lontano dalla scena… Quanto le mie foto fossero anonime… Si, perché la Reflex ha tanti pregi, ma non è per nulla discreta.. e nel tempo in cui viviamo, dove la gente si sente privata di qualcosa se gli rubi una foto per strada, non si può più davvero fare a meno di essere discreti.. la discrezione diventa fondamentale per non turbare quelle scene di normalità così genuine, così vere.. Heisenberg e il suo principio di indeterminazione non sono mai stati così azzeccati come per la fotografia street.. Ogni soggetto non può essere osservato senza influenzarne il comportamento.. ed è così! Molta gente, quando si sente osservata, non è più se stessa.. figuratevi con il pensiero di avere un cannone puntato contro..!

Molti aggirano il problema usando focali lunghe.. tutti street photographer, o streetpher (come fa figo definirsi oggi), con il teleobiettivo.. il web è pieno di primi piani di clochard scattati con un 200.. e questa la chiamano street..! No, street non è questo.. STREET è essere dentro la scena.. essere parte di essa e fotografarla senza disturbarla.. questo è street.. catturare l’essenza del soggetto..

In questo oggi fortunatamente siamo agevolati dalle attrezzature disponibili.. Le mirrorless come Fuji X100s, Sony RX1 o Ricoh GR, oggi non hanno nulla da invidiare alle sorellone reflex.. la qualità d’immagine finalmente non è più solo appannaggio dei corpi “specchiati”.. per questo io, oggi per fare street, lascio a casa D800 e mi porto dietro la Ricoh GR.. senza nessun rimpianto, anzi! 😉

Un piccolo esempio per chiudere..

Young worker in Milan

Scatto con Ricoh GR (1/20″, ISO3200, ƒ/2.8).. se pensate che sono 28mm equivalenti, il soggetto era molto vicino.. eppure nessuno si è accorto di me.. la scena è naturale e la focale corta dà il senso di esserci dentro.. con la D800 avrei fatto di meglio? No, con la D800 probabilmente non avrei nemmeno tirato fuori la macchina dalla borsa.. 😉