L’attimo fuggente

Quando ho dovuto mettere il titolo a questo post mi sono trovato un pò di difficoltà.. avrei potuto usare dei titoli più sontuosi inneggianti all’amore fraterno (le ragazze sono sorelle), ma poi mi sarei allontanato troppo dal senso del post.. ho optato per un più comune “Attimo fuggente”, forse un pò cliché, ma comunque efficace.. perché? Beh, mi pare evidente.. la foto sotto non è assolutamente posata.. anzi.. è un attimo di gioia vero e puro rubato ai due soggetti.. il momento migliore per ritrarre due sorelle.. 🙂

Sisters' love

High key in controluce: la soluzione semplice ed efficace

Anche in questo articolo posto una foto di Sara dall’ultima “sessione”.. lo metto tra virgolette, non era assolutamente nulla di organizzato.. solo qualche scatto in amicizia.. eppure é proprio in questi casi che tirar fuori qualcosa di buono diventa difficile.. vuoi per l’inesperienza del soggetto nel posare (non odiarmi Sara 🙂 ), vuoi per la crisi da “foglio bianco” (come nei temi, avere carta bianca ti da sempre qualche problemino nel cominciare), insomma, non è sicuramente la situazione più facile da gestire.. cosa fare quindi? Beh, la cosa migliore è seguire il motto KISS: Keep It Simple and Stupid.. fare cose semplici, agevolare il soggetto e non ricercare cose fuori dalla propria portata.. in questo caso avevo con me solo il corpo macchina e il 50 1.2.. non potevo inventarmi chissà cosa, ma penso di essermi giocato bene le mie armi.. tra queste l’high key, la foto in chiave alta.. il trucco è stato scattare in controluce, esponendo per il viso del soggetto.. questo permette di ottenere una resa volutamente sovraesposta dello sfondo, con un viso correttamente illuminato.. questa tecnica, in questo caso usata in luce ambiente, ha un effetto positivo anche sulla resa del soggetto.. infatti la non esposizione diretta alla luce del sole, permette alla modella di tenere gli occhi bene aperti e senza occhiaie simil post-sbornia (tipiche della posa al sole diretto).. di seguito eccovi il risultato.. 😉

High key!

Wind soul

Un ritratto improvvisato di questa mattina.. Il sole ci ha messo un pò prima di fare capolino a Milano e mi ha regalato questa luce molto diffusa e suggestiva.. Un colpo di vento ha fatto il resto!
E’ la prima volta che uso la Delta100 come pellicola e son rimasto piacevolmente stupito.. invece il 50 1.2 Nikon non delude mai! 🙂

Wind soul