Foppolo: la perla delle Alpi Orobie

Beh, che fossi innamorato di Foppolo (mio paese di origine si può dire), penso non sia un mistero.. ebbene, ecco un’altra veduta della perla delle Orobie all’ora blu.. scatto in un’unica esposizione con Sony A7r e Voigtlander 35mm Nokton 1.2 II..

La scelta dell’orario è stata cruciale per una gamma dinamica ottimale della scena..  il modo migliore per cavarsela in questi casi è scattare ogni 2-3 minuti aspettando il bilanciamento ideale tra cielo, paese e paesaggio.. so che non andrebbe fatto (scattare “a caso”), ma visto che siamo in era digitale, sfruttiamone i vantaggi! 😀

Gant e “l’ora BLU”

Ogni fotografo che vuole definirsi paesaggista deve conoscere l’ora blu e la sua importanza.. ma che cos’è l’ora blu? E’ semplicemente quel momento della giornata in cui il cielo passa da azzurro a “nero” (supponiamo per semplicità che di notte il cielo sia nero).. E’ un momento che dura molto poco, approssimativamente tra i 15 minuti e la mezz’ora, ma è importantissimo per riuscire a cogliere fotografie con il cielo totalmente BLU appunto!

A cosa serve questa tonalità di blu e perché è così importante? Beh, semplice.. Perché normalmente il cielo di notte è troppo scuro per ottenere paesaggi notturni con un esposizione bilanciata tra sfondo e primo piano.. Se scattiamo dopo l’ora blu otteniamo un cielo molto scuro e piatto che appesantisce tremendamente l’immagine, mentre all’ora blu il cielo si sposa perfettamente con le calde luci dell’illuminazione artificiale.. 🙂

Ma basta chiacchiere.. vediamo un esempio molto eloquente.. ecco a voi Gant (Belgio).. all’ora blu ovviamente 😉

Gant at Blue Hour

Leica M9, Voigtlander Ultron 28mm ƒ2