Le campagne milanesi

Già tempo fa scrissi a riguardo della bellezza delle campagne in provincia di Milano. Oggi vi posto un’altra immagine di Cornaredo (dove vivo), scattata oggi. Visto il cielo di questi giorni non ho resistito, appena uscito da lavoro sono scappato in cerca di uno scorcio da immortalare. Beh, eccolo qua!

Countryside of Milan

Inoltre, se passate il mouse sopra l’immagine potrete vede il RAW senza post-produzione..  così da capire quanto sia importante un buon sviluppo del negativo digitale.. per avere informazioni sui miei corsi di sviluppo clicca qua!

Aprire files jpeg e tiff in Adobe Camera Raw

Quando uno sente il nome Camera Raw pensa che sia sol un tool per sviluppare e convertire files RAW.. e invece non è così.. qualsiasi file può essere aperto con Camera Raw, vediamo come fare!

Innanzitutto, se avete Camera Raw, avete Photoshop.. e se avete Photoshop, avete Bridge.. quindi aprite Bridge e cliccate su “Adobe Bridge CS6” – “Preferenze Camera Raw…”

Camera Raw preferences

Nel menu che si aprirà andate in fondo alla voce “Trattamento JPEG e TIFF” e dai menu a tendina selezionate “Apri automaticamente tutti i file JPEG/TIFF supportati”.. questa opzione farà si che d’ora in poi tutte le volte che aprirete un JPEG o un TIFF in Photoshop, questo verrà aperto in Camera Raw come se fosse un files Raw..

Camera Raw preferences

Se non volete che l’impostazione rimanga di default, potete saltare il punto precedente e, da Bridge, cliccare col destro sul file che vi interessa aprire e selezionare “Apri in Camera Raw..”..

Open in Camera Raw

In entrambi i casi avrete il vostro JPEG/TIFF aperto in Camera Raw..

Camera Raw

“Bene, e adesso?” vi starete chiedendo.. beh, la cosa bella è che ora possiamo utilizzare gli strumenti di Camera Raw per editare i nostri files.. e la cosa a mio avviso è molto comoda perché possiamo, ad esempio, regolare il bilanciamento del bianco di un JPEG (cosa altrimenti non proprio banale in Photoshop).. Molto più in generale direi che Camera Raw è molto comodo per le modifiche da fare “al volo” (un pò in stile Lightroom).. 😉

Primi scatti con la nuova Ricoh GR

Finalmente è arrivata la mia nuova piccola.. l’ho aspettata tanto.. ma ora è qua.. è la nuovissima Ricoh GR.. una compatta di altissima qualità con ottica asferica 28mm fissa.. non è la classica macchina che vedrete spesso in giro, ma piuttosto uno strumento potentissimo studiato per gli streeter più accaniti.. molti sono frenati nell’acquisto perchè ancora nell’attesa di qualche review.. io scriverò la mia più avanti, ma per il momento vi metto a disposizione qualche RAW da poter consultare con calma.. io li apro tranquillamente con l’ultima versione di Camera Raw..

Clicca qua per scaricare il file .zip contenente i raw

Oh yeah.... #ricoh #gr

Intanto vi metto un piccolo scatto di ieri.. luce naturale proveniente da due finestre.. il contrasto non era esasperato, ma comunque non era una scena facile.. a mio avviso la Ricoh se l’è cavata egregiamente, sfoderando una gamma di toni medi senza pari.. il processore d’immagine Ricoh evidentemente non ha tradito le aspettative.. brava Ricoh!

New Ricoh GR first test shot

Sviluppo RAW di primavera

Dopo sto periodo di acque torrenziali, è finalmente tornato il sole! E visto che siamo in primavera, ci ha regalato anche un bel cielo blu profondo.. quale miglior modo per rilassarsi dopo un esame in università, se non uscire a fare due foto?? Nessuno! Quindi oggi pomeriggio ho preso la bicicletta e sono andato per campi nel mio paese, Cornaredo.. pedala e pedala.. fino a quando trovo questa scenetta molto bucolica.. gli alberi, il canale, i campi e lui, il cielo! Prendo la macchina e mi porto a casa una bella panoramica.. ecco a voi il risultato!

Deep blue sky

Leica M9, Voigtlander 28mm ƒ2 Ultron

(Qui potete trovare una versione a risoluzione maggiore)

E ora veniamo al tema dell’articolo di oggi.. lo sviluppo RAW.. o meglio, l’importanza di scattare in RAW..

Il RAW è il formato digitale grezzo sfornato direttamente dalla macchina e contiene molte più informazioni rispetto al semplice JPEG che è disponibile di default.. inoltre ci permette di lavorarlo molto di più in post-produzione senza perdere di qualità.. ci consente di settare comodamente dal pc di casa i parametri come WB, contrasto, saturazione, etc prima di convertirlo in JPEG..

Insomma, quello che sto cercando di dirvi è che lo sviluppo RAW è parte integrante del workflow digitale.. equivale allo sviluppo delle pellicole.. non se ne può fare a meno per ottenere risultati al top!

Chiaramente scattare in RAW comporta anche dei contro.. infatti, scattando in questo formato, otteniamo dei files che sono poco saturi e con poco contrasto.. insomma un pò bruttini da usare così come usciti dalla macchina.. e quindi dobbiamo svilupparli uno a uno per poter sfruttare tutte quelle informazioni in più che abbiamo a disposizione.. per farvi un esempio prendo proprio la foto in questione.. qua sotto potete vedere il confronto tra l’originale e la post-prodotta a partire dal RAW.. passate il cursore sopra l’immagine per vedere la differenza..

RAW comparison

Attenzione però.. io non ho usato nessun effetto mirabolante in questa foto.. non ho alterato la realtà.. ho cercato solamente di ripristinare i colori e i contrasti che i miei occhi hanno visto e che non ho ritrovato nel file della macchina..! Altrimenti dovremmo parlare di fotoritocco, ma sarebbero un altro paio di maniche.. 😉