Un ritratto di me

Il sabato per me è sempre un giorno dedicato alla montagna.. adoro andare per i miei monti a rigenerarmi.. se poi ci scappa anche qualche foto meglio ancora.. oggi la foto c’è scappata, ma a scattarla non sono stato io.. è stato il mio amico Francesco al quale ho dato la Ricoh.. appena ho visto la scena, ho voluto essere parte di essa, per poter avere una foto di me nelle montagne in cui sono nato.. 🙂

A portrait of me

L’attimo fuggente

Quando ho dovuto mettere il titolo a questo post mi sono trovato un pò di difficoltà.. avrei potuto usare dei titoli più sontuosi inneggianti all’amore fraterno (le ragazze sono sorelle), ma poi mi sarei allontanato troppo dal senso del post.. ho optato per un più comune “Attimo fuggente”, forse un pò cliché, ma comunque efficace.. perché? Beh, mi pare evidente.. la foto sotto non è assolutamente posata.. anzi.. è un attimo di gioia vero e puro rubato ai due soggetti.. il momento migliore per ritrarre due sorelle.. 🙂

Sisters' love

High key in controluce: la soluzione semplice ed efficace

Anche in questo articolo posto una foto di Sara dall’ultima “sessione”.. lo metto tra virgolette, non era assolutamente nulla di organizzato.. solo qualche scatto in amicizia.. eppure é proprio in questi casi che tirar fuori qualcosa di buono diventa difficile.. vuoi per l’inesperienza del soggetto nel posare (non odiarmi Sara 🙂 ), vuoi per la crisi da “foglio bianco” (come nei temi, avere carta bianca ti da sempre qualche problemino nel cominciare), insomma, non è sicuramente la situazione più facile da gestire.. cosa fare quindi? Beh, la cosa migliore è seguire il motto KISS: Keep It Simple and Stupid.. fare cose semplici, agevolare il soggetto e non ricercare cose fuori dalla propria portata.. in questo caso avevo con me solo il corpo macchina e il 50 1.2.. non potevo inventarmi chissà cosa, ma penso di essermi giocato bene le mie armi.. tra queste l’high key, la foto in chiave alta.. il trucco è stato scattare in controluce, esponendo per il viso del soggetto.. questo permette di ottenere una resa volutamente sovraesposta dello sfondo, con un viso correttamente illuminato.. questa tecnica, in questo caso usata in luce ambiente, ha un effetto positivo anche sulla resa del soggetto.. infatti la non esposizione diretta alla luce del sole, permette alla modella di tenere gli occhi bene aperti e senza occhiaie simil post-sbornia (tipiche della posa al sole diretto).. di seguito eccovi il risultato.. 😉

High key!

Ritratto nel bosco

Tempo fa avevo già scattato ritratti simili.. la luce nel sottobosco è molto particolare e crea effetti molto suggestivi.. se poi ci abbiniamo un bel superluminoso per scattare ecco che il tutto diventa ancora più interessante.. in questo caso il 50 1.2 a tutta apertura ha dato il meglio di se, andando a creare questo sfondo quasi surreale, che lascia appena intendere il luogo dello scatto..

In the forest

Benvenuto 135mm Defocus!

La mia esperienza con il fratellino Nikon 105 DC è durata poco.. purtroppo era troppo simile all’85mm e non sono riuscito a trovare il giusto feeling.. mi son deciso quindi a passare al fratellone 135 DC, molto simile come carattere, ma con quei 30mm in più che erano proprio quel che cercavo..

30mm sembreranno pochi, ma in realtà fanno una bella differenza.. specialmente per chi, come me, che usa il 135 non solo come ottica da ritratto, ma anche da “tutti i giorni”.. infatti, come scrissi tempo fa, non sono il tipo da vincolare le focali ai vari generi..

Oggi, salendo a casa in montagna, ho avuto modo di provarlo nel paesaggio, in questa scena molto suggestiva di fine primavera.. che dire? Così di primo impatto mi sembra buono, ma secondo me rimane comunque un passo indietro rispetto all’equivalente Canon (135mm 1:2 L), per non parlare del nuovissimo 135mm APO Zeiss (ma in questo caso parliamo anche di altri prezzi).. insomma, in casa Nikon, volendo un 135mm luminoso e autofocus non ci sono molte alternative e si fa di necessità virtù..

Ecco un paio di esempi con la lente in questione.. 😉

135mm portrait
Spring's end in mountain